Sentiero del timo - Segnavia 269

 

Il sentiero del timo, che da Rocchetta Ligure sale al Costone La Ripa, è un percorso piuttosto breve ma riservato ad escursionisti esperti, perché si sviluppa su una pa- rete di roccia esposta ed in parte attrezzata. Si parcheggia l’auto a Rocchetta Ligure nei pressi del campo sportivo (390 m s.l.m.) e si segue il segnavia 269. Scendiamo nell’alveo del torrente Sisola e lo attraversiamo; una volta giunti sulla sponda sini- stra superiamo un bosco di roverella avvicinandoci alla parete di roccia. Superata una prima parte agevolata dalla presenza di funi d’acciaio, proseguiamo sulla pud- dinga tra i cespugli di timo e santoreggia, quindi attraversiamo un boschetto per poi riprendere a salire sulla roccia esposta. Raggiungiamo una crestina panoramica e, tra le roverelle e gli spuntoni di roccia, arriviamo con un ultimo strappo sulla dor- sale del Costone La Ripa (860 m s.l.m.) dove incrociamo il sentiero 260 (Pertuso- Roccaforte Ligure).

 

Il percorso in breve

Lunghezza 1,6 km

Segnavia 269

Difficoltà EE

Sentiero del timo - Marker 269

 

The sentiero del timo, that means the path of the thyme, which from Rocchet- ta Ligure climbs to Costone La Ripa, is a rather short route but reserved for expert hikers, because it develops on an exposed and part- ly equipped rock wall. We park our car in Rocchetta Ligure near the sports field (mt. 390) and follow marker 269. We descend into the riverbed of the Sisola stream and cross it; once on the left bank we pass a downy oak wood approach- ing the rock wall. After passing a first part facili- tated by the presence of steel ropes, we continue between the thyme and savory bush- es on the puddinga, a char- acteristic rock formation

typical of the Val Borbera, then we cross a grove and then start climbing again up the exposed rocks. We reach a panoramic ridge and, between the downy oaks and the rock spikes, we arrive with a last effort on the ridge of the Costone La Ripa (mt. 860) where we cross path 260 (Pertu- so-Roccaforte Ligure).

Foto Maurizio Carucci

timo.JPG